Logo RBN
Giusy PDF Stampa E-mail

NOME: Giusy
DATA DI NASCITA: 08/04/1972
HOBBY: leggere e viaggiare

La mia esperienza con il Signore è iniziata fra i banchi di scuola, quando, un giorno, la mia compagna di banco mi invitò a partecipare ad una riunione che si teneva sotto la tenda "Cristo è la risposta" che proprio in quei giorni si trovava nella mia città. Alla fine del servizio, durante l'ultimo canto, sentii forte la presenza di Dio nel mio cuore, la Sua mano mi toccò e in un attimo, compresi che Dio era vivente.

Ma al ritorno a casa non fu facile spiegare alla mia famiglia cosa mi era accaduto ed, inevitabilmente, cominciarono liti e discussioni. Questa situazione non mi incoraggiò a frequentare la Chiesa e così, pian piano, me ne allontanai.

Il tempo passava ed io conducevo la mia vita regolarmente. Conobbi un ragazzo e, dopo qualche anno di fidanzamento, lo sposai. La speranza che avevo posto in questa unione era tantissima, ma così non fu. Fra noi cominciarono a sorgere problemi; le cose non andavano bene ed io caddi in una profonda tristezza: mi sentivo sola e delusa. Non sapevo a chi chiedere aiuto. Pensavo a Gesù, ma non avevo il coraggio di tornare da Lui: ero sicura che non mi avrebbe mai accolta, dato che, qualche anno prima, ero stata io a voltarGli le spalle.

Poi, un giorno, squillò il telefono: era la mia compagna di banco che mi invitava ad andare in Chiesa. Quando chiusi il telefono scoppiai a piangere: compresi che Dio non mi aveva chiuso le porte della Sua misericordia. Gli chiesi perdono, mostrandoGli il mio pentimento; piansi lacrime amare e decisi di servirlo con tutto il mio cuore. Purtroppo, questa mia decisione finì per acuire i problemi già preesistenti in casa, ma questa volta ero decisa a non tornare sui miei passi. Gli inizi non furono semplici. Pregavo e confidavo in Dio che toccasse il cuore di mio marito affinché Lo potessimo servire insieme. Ma dopo circa cinque anni di continue incomprensioni, il nostro matrimonio giunse al capolinea: fu così che ci separammo: tutto quello in cui avevo sperato era vanificato. Ero in ginocchio col cuore spezzato. Potevo solo gridare a Dio che mi desse le forze per continuare ad andare avanti ed affrontare questa nuova situazione.

Se da un lato questo periodo è stato duro da affrontare, dall'altro è stato utile per avvicinarmi di più a Dio. Egli mi ha incoraggiato, ha asciugato ogni mia lacrima ed ha colmato la mia solitudine. La Sua parola è stata l'unguento che ha sanato le ferite del mio cuore. In Gesù ho trovato l'amore che era venuto a mancare.

Da allora, ho ricevuto nuova forza, che mi ha aiutata a risollevarmi, facendo di me una nuova persona, più coraggiosa e determinata. Egli ha messo ordine, prima nella mia vita e, poi, anche nella mia casa; infatti, dopo tre anni, io e mio marito siamo tornati di nuovo insieme. A Giugno mio marito si è battezzato alle acque e adesso serviamo insieme il Signore.

Non sarò mai in grado di ringraziare abbastanza il mio Dio, infinitamente Grande e Misericordioso, per ciò che ha fatto nella mia vita. Posso solo dire che in Lui ripongo ogni mia speranza e so che in Lui non sarò mai delusa.

Dio vi benedica.

 
< Prec.   Pros. >