Piedi belli
Quanto sono belli, i piedi del messaggero di buone notizie
Romani 10:15


Molti non amano i propri piedi, perché hanno l’alluce grosso o qualche ditino sporgente… e poi i piedi d’inverno chiusi nelle scarpe, d’estate a prendere polvere… poveri piedi, a sorreggere il nostro peso, a portarci dovunque vogliamo anche se sono dolenti, o con le scarpe nuove, o come spesso facciamo noi donne infilate in scomodissime scarpe alte… poveri piedi, brutti e sporchi…
Eppure Paolo ci ricorda quello che aveva già detto a suo tempo il profeta Isaia, “quanto son belli i piedi del messaggero di buone notizie…” quali sono queste buone notizie? Pace, parola sentita e risentita, ma quanta pace c’è nel mondo? Forse non possiamo fare niente per la pace nel mondo, ma nel nostro piccolo possiamo trovare la nostra pace, che servirà non solo a farci vivere meglio con noi stessi, ma anche con gli altri…
Le buone novelle, la pace, la salvezza di cui parla il testo d'Isaia ricevono nel Vangelo il loro pieno senso: Buona Novella per eccellenza, pace dell'anima con Dio per mezzo di Cristo, piena salvezza presente ed eterna. Annunciamo la pace, annunciamo la salvezza, quella che solo Gesù può dare attraverso il Suo sacrificio noi abbiamo la gioia che non dura un attimo, ma che non avrà mai fine!